Cosa fare in Val Pusteria con i bambini: parcogiochi, passeggiate ed attività con la pioggia

villaggio-degli-alberi-dobbiaco

La Val Pusteria sembra pensata su misura per una vacanza in montagna con i bambini: in questa valle verde circondata dalle Dolomiti troverete passeggiate per tutti (in quota o rimanendo a fondovalle), parcogiochi strepitosi ed alcune attività ideali per le giornate di pioggia.

Dopo aver trascorso la nostra prima vacanza in famiglia in montagna a Molveno, quest’anno abbiamo deciso di tornare in Val Pusteria, dove eravamo stati mentre aspettavamo il giovane esploratore. La scelta è stata decisamente azzeccata e credo che questa valle sia una meta perfetta per chi si avvicina alla montagna con i bambini (anche se devo ammettere che in Trentino Alto Adige l’attenzione alle famiglie è davvero un segno distintivo ovunque).

Vi ho già raccontato le 3 gite in quota da non perdere – Baranci, Monte Elmo e Croda Rossa – tutte raggiungibili tramite impianti di risalita, ma oggi voglio soffermarmi su tutte le attività che si possono fare in Val Pusteria con i bambini rimanendo a fondovalle.

 

Kurpark-villabassa
Il ponte sospeso al Kurpark di Villabassa

Kurpark a Villabassa: parcogiochi, parco avventura, percorso kneipp, giochi d’acqua, laghetto, un percorso botanico alla scoperta delle piante e un’area verde di oltre 5 ettari. Siamo nel paese di Villabassa, e lungo la pista ciclabile troviamo questo incredibile parco raggiungibile anche in auto, con l’autobus o in treno. L’accesso al parco è gratuito, mentre il parcheggio costa 1 euro all’ora. Ideale per trascorrere una mezza giornata di relax tra giochi d’acqua, costruzioni in legno, ponte tibetano, percorso a piedi nudi…

magico-mondo-della-foresta
Il Magico Mondo della Foresta di Dobbiaco

Il Magico Mondo della Foresta a Dobbiaco: un sentiero tematico nel bosco che parte dall’ Ex Grand Hotel di Dobbiaco, ora riconvertito in ostello. La passeggiata dura 10 – 15 minuti immersi completamente nella natura e vi porterà in un’area gioco davvero magica, costituita da una serie di installazioni in legno che raccontano la vita degli animali del bosco. Le impronte, la tana, la lunghezza dei salti, il cibo, tanti spunti per scoprire diverse curiosità sugli animali del bosco. Poco più in là potrete esplorare il Villaggio degli Alberi, entrando in queste casette realizzate all’interno di tronchi che ospitano opere d’arte realizzate dai bambini e schede didattiche sul bosco. Il sentiero prosegue con un percorso ad anello che ritorna all’ostello passando per la stazione dell’Alfabeto celtico degli alberi. Accesso e parcheggio gratuito. Vi consiglio di visitare la mostra dedicata alle Dolomiti patrimonio Unesco allestita dentro il Centro Visite di fianco all’ostello. E se siete appassionati di cinema, la facciata del Grand Hotel vi ricorderà subito Grand Budapest Hotel di Wes Anderson.

Wichtelpark - Silian
Scivoli lunghissimi, miniere, castelli e tantissimi giochi al Wichtelpark di Silian.

Il terzo parcogiochi che abbiamo scoperto e che vi consigliamo di cuore è Wichtelpark a Sillian, appena superato il confine con l’Austria. Questo parco, noto anche come il parco degli Gnomi, è composto da una serie di stazioni tra cui la ricostruzione di una miniera, lo scivolo più alto della Pusteria e il castello portale d’ingresso. Ci sono poi giochi adatti ai più piccoli, scivoli meno adrenalinici, trenino e percorso per macchinine a pedali oltre ad alcune attrazioni a pagamento come il Percorso avventura tra gli alberi, il tiro con l’arco e il mingolf. Il parcheggio è gratuito, ma in molti si fermano facendo una sosta lungo la ciclabile che da San Candido porta a Lienz.

Questo percorso lungo 44 km che corre lungo il corso della Drava è molto noto e amato da chi trascorre una vacanza in Val Pusteria: la pista ciclabile in direzione Lienz è principalmente in discesa ed attraversa diversi paesini caratteristici oltre ad una natura da cartolina. Si può tornare indietro lungo lo stesso percorso in bici o prendere il treno che ferma in tutte le stazioni; questa seconda opzione risulta quindi molto comoda per chi ha i bambini perchè permette di decidere sul momento la lunghezza del percorso da fare. Sia a San Candido che a Versciaco si possono noleggiare le biciclette per grandi e piccoli o seggiolini e carrellino portabimbi.

Lago-di-Dobbiaco
Una splendida vista lungo la passeggiata intorno al lago di Dobbiaco.

Un’altra attività in mezzo alla natura che a noi è piaciuta molto è il Giro del Lago di Dobbiaco: il sentiero interamente pianeggiante è lungo circa 4,5 km e si percorre in un paio d’ore; lungo la strada sterrata troverete alcune stazioni con pannelli informativi sulla natura e sugli animali di questo lago. Cigni, anatre e mucche si fanno avvicinare volentieri dai bambini e la zona del pascolo con i suoi ponti e i corsi d’acqua è  particolarmente avventurosa per i bambini (quindi non fatevi spaventare da qualche punto del sentiero un po’ allagato, ma proseguite fiduciosi). Unico neo non è presente nessun parcogiochi, ma devo dire che un bel gelato a fine passeggiata è stato comunque un premio gradito. E per gli amanti dell’acqua è  possibile noleggiare un pedalò per attraversare il lago. Parcheggi rigorosamente a pagamento, ma lago collegato a Dobbiaco con pista ciclabile.

Un’altra passeggiata abbastanza facile e molto panoramica è quella lungo la Val Fiscalina: da San Candido ci si dirige a Moso e si seguono le indicazioni per la Val Fiscalina, alla fine della strada troverete un parcheggio grande a pagamento e da qui parte il sentiero che dal rifugio Piano Fiscalino in circa un’ora vi porta al rifugio Fondovalle con un dislivello di circa 100 metri. Come spesso succede qui, troverete un parcogiochi in legno a disposizione dei bambini. Fresco assicurato visto che raggiungerete i 1500 metri di quota, ma senza prendere nessun impianto, e una vista notevole e fuori dal comune sulle Tre Cime di Lavaredo.

acquafun-sancandido
Foto dal sito di Acquafun San Candido.

In montagna a volte capita qualche giornata di brutto tempo: cosa fare in Val Pusteria quando piove? La risposta numero uno è trascorrere qualche ora all’Acquafun di San Candido, una piscina coperta con acqua riscaldata e diverse vasche. Se pensate di fare lo scivolo lungo 25 metri, preparatevi ad una discreta coda, ma ci si diverte anche nella vasca bambini o in quella dedicata ai più piccoli. Due tipologie di biglietti: giornata intera o 2,5 ore, dipende solo dalla vostra resistenza o se volete tenere d’occhio l’orologio. Dopo 2,5 ore noi eravamo comunque belli cotti.

Brunico
Due passi nel centro storico di Brunico

Come ultima attività in caso di tempo incerto, noi vi consigliamo un giro in treno a Brunico: da San Candido ci vogliono circa 40 minuti e ci sono ben due treni ogni ora in entrambe le direzioni. I bambini fino a 6 anni viaggiano gratis e conoscendo la passione del nostro giovane esploratore per i treni, per noi si è trattato di una scelta praticamente scontata. Dalla stazione si raggiunge a piedi il centro di Brunico in meno di dieci minuti: la via centrale è davvero molto caratteristica con le insegne dei negozi dipinte sulle facciate, lo stile architettonico tirolese e il profumo di dolci che esce da panifici e dalle pasticcerie. Per gli appassionati di musei, a Brunico è possibile visitarne alcuni curiosi: il museo civico, il museo degli usi e costumi e il Messner Mountain Museum RIPA, che fa parte del circuito dei musei dedicati alla montagna voluti da Messner.

Loacker-Silian
Diventare pasticcieri per un giorno alla Loacker.

Un’altra tappa da non sottovalutare in caso di maltempo (ma anche con il sole) è la fabbrica della Loacker, i wafer più famosi al mondo. Ci troviamo sempre a Sillian (vicino al Wichtelpark e alla pista ciclabile San Candido – Lienz) e all’interno della fabbrica troviamo un bar, un negozio con tutte le prelibatezze Loacker mai viste in Italia, il museo e i laboratori di pasticceria. Perchè alla Loacker i vostri bambini possono diventare pasticcieri per un giorno e preparare i wafer da portare a casa e mangiare tutti insieme. Un’attività davvero carina prenotabile online; durante la visita al museo (gratuita) potrete assistere alla lezione di pasticceria e scoprire tutti i segreti di questi biscotti e dei loro ingredienti.

La Val Pusteria è una valle che offre davvero tante cose da fare per grandi e piccini, senza necessariamente dover salire in alta quota.

Se, come noi, amate trascorrere le vacanze in montagna con i vostri bambini, potrebbero interessarvi anche:

 

 

Annunci

10 Comments

  1. La mia amica va ogni anno con la famiglia, sia in inverno che d’estate. Infatti ora si trova proprio lì, e ne parla sempre un gran bene. Credo proprio che il prossimo anno mi aggregherò con la bambina!

    Mi piace

  2. Ho ammirato curiosa fin da subito su Facebook le foto di queste capanne. Anche l’esperienza dei loacker e del parco giochi mi piacerebbe un sacco sto cominciando a rivalutare la montagna anche per l’estate!

    Mi piace

  3. Leggendo i tuoi articoli mi convinco sempre più che almeno una volta nella mia vita dovrò trascorrere un’estate in montagna. Ci credi che non l’ho mai fatto?

    Mi piace

    1. Mi fa molto piacere che i miei racconti ti facciano venire voglia di montagna 🙂 considera che io sono stata in Sicilia solo una volta con gli scout, ma leggendo i tuoi racconti mi stai facendo venire molta voglia di scoprire la tua isola.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...