I borghi più belli in provincia di Piacenza

borghi-piu-belli-piacenza

Di Piacenza, la mia città, e del perchè valga la pena fermarsi a visitarla vi avevo raccontato qui. Oggi voglio accompagnarvi in un giro tra le sue valli e le sue colline per scoprire i borghi più belli della provincia: che decidiate di visitare Grazzano Visconti, Bobbio, Castell’Arquato, Vigoleno o Rivalta rimarrete incantati da questi paesi fuori dal tempo.

Piacenza è circondata da quattro valli, ognuna con le sue peculiarità e le sue attrazioni da non perdere. Potete trascorrere qui un finesettimana o fare delle gite fuori porta in giornata, la provincia di Piacenza vi stupirà per i suoi paesaggi, per le dimore storiche e per il buon cibo.

I borghi più belli della Val Trebbia

Partiamo dalla Val Trebbia, la Valle delle Favole, la mia preferita per una gita fuori porta in tutte le stagioni: a circa 40 minuti d’auto da Piacenza, circondata dalle colline trovate Bobbio. Famosa per il suo Ponte Gobbo, di origini romane, Bobbio ha vissuto il suo massimo splendore in epoca medievale quando il monaco irlandese San Colombano ha fondato qui un monastero e ha fatto diventare questo borgo un importante centro di studi di manoscritti medievali.

borghi-piu-belli-piacenza
Il monastero di San Colombano costruito nel 615 d.C.

L’Abbazia di San Colombano con i chiostri ed il suo Museo sono visitabili tutto l’anno (qui trovate maggiori informazioni). Gli altri due edifici che meritano una visita a Bobbio sono il Duomo quattrocentesco e il Castello Malaspina, roccaforte dei Guelfi nel Trecento.

Perdetevi tra le stradine del borgo, fate una tappa al parco giochi sotto gli ippocastani in piazza e nella bella stagione fate un tuffo nelle acque cristalline del fiume Trebbia (in questo post vi racconto le mie spiagge preferite in Val Trebbia).

La Valle delle Favole
Vista di Bobbio e del Ponte Gobbo, un borgo splendido in tutte le stagioni.

Tornando verso Piacenza, vi consiglio di fare una veloce tappa a Rivalta: sin da lontano è possibile scorgere la silhouette del castello di “Ripa Alta” e la sua torre cilindrica quattrocentesca. Il borgo sorge in posizione strategica all’imbocco della Val Trebbia, dove si tenne una sanguinosa battaglia tra l’esercito romano e Annibale durante le guerre puniche. Da torre di avvistamento a fortino a castello in epoca alto medievale il passo è breve; il castello ospita collezioni di armi, arte sacra, costumi militari e si sviluppa attorno ad una cortile loggiato. Su prenotazione è possibile effettuare delle visite guidate e vedere tutti gli ambienti del castello perfettamente conservati.

borghi-piu-belli-piacenza
La torre cilindrica del Castello di Rivalta che domina l’imbocco della Val Trebbia.

Il borgo di Rivalta è interamente circondato dalle mura di cinta e sembra una bomboniera (viene spesso utilizzato come location per matrimoni e cerimonie) ed offre sia la possibilità di pernottamento nella Torre di San Martino sia di pranzare presso il bistrot o uno dei due ristoranti del borgo.

 

I borghi più belli della Val Nure

Ci spostiamo in Val Nure, dove a soli 20 minuti da Piacenza si trova il borgo di Grazzano Visconti: costruito agli inizi del 1900 intorno all’antico Castello per volontà di Giuseppe Visconti di Modrone, questo borgo è interamente pedonale e ospita numerosi eventi tra cui rievocazioni storiche e mercatini di Natale.

borghi-piu-belli-piacenza
Grazzano Visconti vestito a festa per i mercatini di Natale

Una volta lasciata la macchina in uno dei due parcheggi (3 euro al giorno) e varcato il portone d’ingresso del borgo vi sembrerà di fare un salto indietro nel tempo in un mix quantomeno originale: diverse botteghe artigiane che lavorano il ferro battuto, una casa dedicata ad Howgarts e Harry Potter, il Museo delle Torture medievali, una bellissima libreria per bambini, una collezione di trattori d’epoca nella Corte Vecchia dove spesso sono presenti furgoncini dello street food. Senza dimenticare che nei finesettimana è possibile visitare il Castello con il suo parco di oltre 15 ettari.

Grazzano Visconti è un’ottima meta per una gita fuori porta con i bambini: una volta raggiunto il borgo, i giovani esploratori potranno scorrazzare liberi tra palazzi affrescati e stradine suggestive e partecipare alle tante manifestazioni in costume fingendo di essere coraggiosi cavalieri o apprendisti maghi.

borghi-piu-belli-piacenza
Il corteo storico anima spesso le vie di Grazzano Visconti.

I borghi più belli della Val d’Arda

La Val d’Arda ci regala ben due borghi fiabeschi: Castell’Arquato e Vigoleno, entrambi inseriti nel circuito i Castelli del Ducato, associazione che riunisce diverse strutture storiche che risalgono all’epoca del Ducato di Parma e Piacenza.

borghi-piu-belli-piacenza
Vigoleno, borgo fortezza medievale.

Vigoleno è un borgo arroccato sulle colline verso Vernasca, da Piacenza occorrono circa 50 minuti d’auto ma vale il viaggio: le mura difensive sono intatte e circondano questo piccolo borgo a forma ellittica costruito in epoca medievale. Una volta lasciata l’auto in uno dei parcheggi gratuiti fuori le mura, passerete sotto il portone d’ingresso e vi troverete in un’autentica fortezza.

Vi consiglio di visitare il Mastio, la torre quadrangolare che domina la piazza, e percorrere una parte del camminamento di ronda per godere di una vista unica su Vigoleno e le colline circostanti. Altro edificio suggestivo è la Pieve di San Giorgio, di epoca romanica, con il suo caratteristico affresco sul portale d’ingresso.

borghi-piu-belli-piacenza
Il camminamento di ronda di Vigoleno.

Durante l’anno nel borgo di Vigoleno vengono organizzati diversi eventi (qui trovate il programma 2019) tra cui mercatini artigianali, la Notte dei Briganti (una camminata notturna da Vernasca a Vigoleno), cene sotto le stelle che rendono la visita a questo borgo ancora più magica.

Ultimo, ma non per importanza, facciamo tappa a Castell’Arquato, uno dei borghi che preferisco in assoluto e dove porto sempre amici e conoscenti in visita a Piacenza.

A circa 30 km dalla città di Piacenza, Castell’Arquato ha mantenuto intatto il suo borgo medievale arroccato sulla collina. Ci sono diversi parcheggi sia nella parte bassa e moderna del paese, sia nella parte alta, fuori dalle mura. Salendo verso la Rocca, si possono ammirare il Torrione Farnese, il Palazzo del Duca per poi arrivare al cuore pulsante cioè la Piazza Monumentale in cui sono rappresentati i tre poteri del medioevo: il potere religioso (la Collegiata), il potere militare (la Rocca), il potere politico (il Palazzo del Podestà). È possibile visitare tutti e tre gli edifici e la Rocca, come il Mastio di Vigoleno, ospita un piccolo museo al suo interno per arrivare fino alla sommità, da cui si può godere una bellissima vista sulla Piazza Monumentale.

borghi-piu-belli-piacenza
Il borgo medievale di Castell’Arquato domina le colline circostanti.

Nel borgo di Castell’Arquato sono presenti ben tre musei: il museo della Collegiata, dedicato all’arte sacra; il Museo Luigi Illica, commediografo e librettista italiano vissuto a cavallo tra fine Ottocento e inizi Novecento; il Museo Geologico, dove ammirare i resti delle balene e dei fossili quando il mare lambiva la collina di Castell’Arquato.

Diversi gli eventi organizzati in questo borgo, tra cui suggeriamo:

  • Rivivi il Medioevo, due giorni a inizio settembre in cui per le vie del borgo si incontrano cavalieri, pulzelle, mercanti e guerrieri.
  • Festival e Trekking del vino
  • Silver Flag e Best of Italy Race, concorsi per auto d’epoca e super car

Cliccando qui potrete trovare l’elenco degli eventi in programma a Castell’Arquaro nel 2019.

borghi-piu-belli-piacenza
Vista della Piazza Monumentale dalla Rocca.

Se questo post ti è piaciuto, segui la pagina Facebook Ingirovagandomum: troverai racconti di viaggio, idee per gite fuori porta, consigli su dove mangiare e le mie avventure di ogni giorno da mamma “zaino in spalla”.

Annunci

39 Comments

  1. Grazie mille per questo post Laura, davvero! Ci voleva proprio. Io sono sempre alla ricerca di posti belli da vedere nel centro Italia, anche perché percorro spessissimo la tratta tra Firenze e Milano. Del Ducato di Parma e Piacenza vorrei vedere ogni singolo castello, ma anche i borghi non scherzano! Alcuni li conoscevo di nome, altri non li avevo mai sentiti. Mi ispirano tutti, ma appena ho letto Hogwarts… ho capito quale sarà la mia prossima tappa 😀

    Piace a 1 persona

  2. Mi hai convinto a visitare queste vallate e venire a Piacenza. Questa primavera mi organizzo. Bel post, molto chiaro e con molti approfondimenti.

    Mi piace

  3. Sono stata proprio l’anno scorso a Grazzano Visconti in occasione dei mercatini di Natale. Che dire, mi sono piaciute un sacco queste zone e vorrei tornarci per esplorarle meglio, magari partendo proprio da Bobbio o da Vigoleno. Mi hai incuriosita molto con la camminata notturna 🙂

    Mi piace

    1. Grazzano Visconti e’ molto conosciuto, ma ci sono altri borghi che di sicuro ti conquisteranno. La notte dei briganti o le cene estive sono molto suggestive. Se avessi bisogno di qualche suggerimento su dove dormire o mangiare, scrivimi pure e ti daro’ volentieri qualche informazione in piu’.

      Mi piace

  4. Ecco un articolo da divorare e da conservare come fonte di ispirazione! Io amo andar per borghi, ma sono molto ignorante in materia di Piacenza e provincia.. Vedo che ci sono luoghi stupendi, e non vedo l’ora che sia primavera per organizzare piccole fughe!

    Piace a 1 persona

  5. Ho letto con grande interesse questo post perchè per me sarebbe un perfetto itinerario da weekend! Non vedo l’ora che arrivi la primavera per ricominciare a fare qualche bel giretto a poca distanza da Milano… purtroppo l’inverno mi impigrisce!

    Mi piace

  6. Che bell’articolo, noi ci siamo prefissati come obiettivo “un borgo o una città del nord Italia una volta al mese”, sicuramente Castell’Arquato e Vigoleno li aggiungiamo alla nostra lista, amiamo i castelli 🙂

    Mi piace

  7. A ponte gobbo, torre cilindrica e musei… certo che i borghi del piacentino hanno veramente molto da offrire! Dovrò recuperare e visitarli quanto prima

    Mi piace

  8. Quanti bei borghi!! Amo andare alla ricerca di posti poco conosciuti e ora mi segno questi che hai elencato. Avevo già sentito parlare di Bobbio e di Castel’Arquato… ora non mi resta che visitarli 🙂

    Mi piace

  9. La Torre Cilindrica ha un fascino tutto suo, sembra la tipica torre delle fiabe. A questo punto non mi stupisco che la zona sia chiamata Valle delle Favole.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...