Namibia: il sogno africano a portata di click

viaggio-in-namibia-sogno-africano

Prosegue il nostro giro del mondo in compagnia dei blogger: nel mese di novembre siamo tornati nel continente africano e Anna, autrice e soprattutto fotografa del blog La Tartaruga Volante , ci ha fatto scoprire la Namibia.

Premetto che sono malata d’Africa, l’Africa quella vera, quella di Robert Redford che con i pantaloncini color kaki si avventura nelle savane. Si, oramai Robert ha appeso le scarpe al chiodo, io invece l’aereo direzione Africa continuo a prenderlo.

Fra tutti i paesi africani, quello che mi è piaciuto di più è stata la Namibia. Sarà per quel suo paesaggio sempre diverso, sarà per le sue dune color rosso brillante o per gli animali impolverati che trovi nell’Etosha… sarà perchè è così maledettamente Africa in ogni suo millimetro da rimanerti nella testa e nel cuore.

La Namibia è in gran parte desertica, pianure che vanno dall’arancione al rosso intenso, ampie distese color oro dove antilopi e leoni convivono e l’oceano che, assieme ai relitti delle navi è casa di una delle più grandi concentrazioni di foche al mondo. Questa è la Namibia in sintesi.

viaggio-in-namibia-sogno-africano
Il deserto namibiano con le dune di Sesriem.

Come viaggiare in Namibia?

Ci sono due modi per andare alla scoperta di questo paese: viaggio organizzato o fai da te.

Viaggio Organizzato. Estremamente costoso, meno avventuroso ma anche rilassante. Il costo più elevato è dovuto soprattutto gli alloggi. Si dorme infatti in camere bellissime, negli ultimi anni in Namibia hanno costruito Lodge a 5 stelle spettacolari e anche molto romantici.

Fai da te. La Namibia on the road è quella che preferisco, una endovena di adrenalina che non va più via. Noleggiare un fuoristrada, magari con la tenda sopra la cappotta e via alla scoperta di questo incredibile paese. I costi logicamente sono molto più ridotti, si è liberi di prendersi i propri tempi  e si dorme in tenda coccolati dai rumori della savana

viaggio-in-namibia-sogno-africano
Il regno dei leoni, l’Etosha National Park

Pericoli in Namibia?

In tanti mi hanno chiesto se è pericoloso muoversi da soli. Fra tutti i paesi africani è sicuramente quello più tranquillo in termini di criminalità, l’unico problema può essere quello di bucare una gomma o rompere un vetro, ma anche in questo caso si trovano officine meccaniche o gente che ti da una mano, come è capitato a noi!

E gli animali? Loro no, non sono pericolosi, importante è conoscere le loro abitudini. Ad esempio evitare di campeggiare dove si vede chiaramente il passaggio di elefanti. Per il resto, gli animali che si trovano in gran parte in Etosha, non attaccano l’uomo, anzi ne hanno paura. Ma sono pur sempre animali selvaggi, quindi vanno prese le normali precauzioni (esempio non scendere dall’auto per farsi un selfie!) e vanno rispettati sempre.

E’ una meta quindi ideale per le famiglie, per chi ha bambini anche piccoli, perché si alloggia in comode stanze, pulite, non servono particolari vaccinazioni e per i bambini sarà un viaggio nella natura, indimenticabile.

viaggio-in-namibia-sogno-africano
L’Etosha National Park, una tappa imperdibile in un viaggio in Namibia

Periodo ideale per viaggiare

La Namibia si trova sull’emisfero meridionale, quindi con stagioni invertite rispetto alle nostre. In linea di massima la Namibia è fattibile tutto l’anno, il periodo migliore però è da marzo a novembre, quando il caldo è meno torrido.

Quali sono le zone da non perdere?

Difficile rispondere a questa domanda, perchè la Namibia è veramente molto diversa da nord a sud e ogni angolo è qualcosa di speciale.

Ci sono però delle zone che non si possono assolutamente perdere:

  • Sossusvlei, ovvero alte dune di sabbia rossa nel deserto più antico del mondo. Risalire la duna Big Daddy al mattino e vedere il sole che fa brillare le onde dell’oceano. Attendere il tramonto, il rosso delle dune si infuoca fino a diventare un tutt’uno con il blu scuro del cielo, passando per il viola intenso. Due momenti della giornata a non perder assolutamente
  • Swakopmund, ovvero trovare la Germania in Africa. Per rilassarsi davanti ad una bella tazza di cioccolata con la panna e, appena il sole inizia a riscaldare la giornata, fare una escursione a Cape Cross, dove si trovano le otarie… le sentirete da lontano!
  • Damaraland, la zona ad nord ovest della Namibia, zona montuosa e dove predominano grandi massi color rossastro. Se siete appassionati di storia non perdetevi Twyfelfontein, un museo a cielo aperto. In questa zona si sono trovati reperti fossili datati oltre 6000 anni fa
  • Kaokoland, una delle zone più incontaminate di tutta l’Africa. E’ qui che si possono incontrare i famosi Elefanti del deserto. Questa regione è anche patria degli Himba, lungo la strada si possono scorgere numerose capanne e villaggi.
  • Etosha national park, un deserto dove leoni, elefanti, antilopi e rinoceronti sono i protagonisti. Naturalmente non mancano i ghepardi, considerato che la Namibia ha la popolazione di ghepardi più numerosa al mondo. Soggiornare all’interno del parco vi permette di poter vedere la vita animali di notte, attorno alle pozze d’acqua illuminate.
viaggio-in-namibia-sogno-africano
Il rosso e’ il colore dominante nel Kaokoland

Curiosità

La Namibia è lo stato africano più giovane, ha infatti ottenuto l’indipendenza nel 1990. Da quel momento ha investito molto sul turismo, tanto da diventare una delle mete più “chic” dell’Africa. Ma non per questo ha perso il suo fascino selvaggio e avventuroso, sta a noi viverla nel migliore dei modi

 

Windhoek, la capitale, si trova a oltre 1700 metri d’altezza. Ecco perché qui non si trovano zanzare e la temperatura è quasi sempre mite, anche a dicembre!

Fotografie. La Namibia, con il suo rosso infinito che si staglia sul blu intenso del cielo è forse una delle mete più cliccate in Africa. I colori incorniciano, riscaldano, rendono unico ogni scorcio che si fotografa, qui non servono filtri, tutto è naturalmente magnifico!

Questa è la Namibia, un paese dei contrasti, un deserto dove il vento racconta di qualcosa, un paese che non lascia indifferenti, un Africa che non si può non amare! Buon viaggio!

viaggio-in-namibia-sogno-africano
I colori della Namibia sono qualcosa di indescrivibile: zebre in cammino

Se il racconto di Anna alla scoperta della Namibia vi ha affascinato, sul suo blog troverete tanti altri itinerari di viaggio. Trovate Anna anche su Facebook e su Pinterest.

#12mesiper12blogger è la rubrica mensile che ci accompagna in un giro del mondo virtuale alla scoperta di un Paese fuori dall’Europa attraverso le foto e le parole di un blogger. Nei mesi precedenti grazie a #12mesiper12blogger abbiamo esplorato:

la Nuova Zelanda,

la Siberia

l’Australia

la Giordania

Le Hawaii

Il Canada

Il Sudafrica

Il Giappone

Il Peru

Lo Sri Lanka

Se questo articolo ti è piaciuto, segui Ingirovagandomum su Facebook per non perdere i prossimi appuntamenti in giro per il mondo!

Annunci

13 Comments

  1. Quanti consigli e spunti utili, grazie mille. Mi piacerebbe visitare la Namibia, magari prima o poi riuscirò a tornare in Africa. Per me è un continente con un significato particolare e sarebbe un viaggio molto intenso sotto tanti punti di vista.

    Mi piace

  2. Che foto spettacolari! Sembrano tutte delle cartoline! Io di solito organizzo tutto “fai da te”… ma non so se riuscirei a farlo anche in Africa visto che aldilà dell Egitto non ho visto nulla! A gennaio vado a zanzibar, ma essendo un viaggio in famiglia, hanno tutto organizzato! Grazie però er i consigli,.. si sa mai!

    Mi piace

  3. Sai che questo è uno dei pochissimi paesi africani che mi attira! Fin da piccola, dopo che ho visto un documentario sulla Namibia, ho il desiderio di andarci. Spero di poter visitare presto questo paese. Bellissime le tue foto, complimenti!

    Mi piace

  4. Che articolo bellissimo! La namibia è un nostro sogno, ci da l’idea di essere un paese autentico, vero, dove la natura fa ancora da padrona! Ho già messo nei preferiti questo post, nella speranza di poter visitare questo stato il prima possibile 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...