E tu che Mamma Viaggiatrice sei?

che mamma viaggiatrice sei

È inutile nasconderlo: diventare mamme ci cambia la vita, e molto spesso il piccolo frugoletto cambierà anche il nostro modo di viaggiare. In questi 4 anni, grazie anche all’avvento di Internet e dei social sempre presenti su telefono e tablet, ho conosciuto diverse mamme che hanno la passione di viaggiare ed altre che semplicemente cercano ispirazione per i propri viaggi in rete. Ho quindi pensato di stilare l’identikit – tutto da ridere – di alcune mamme viaggiatrici tipo.

  1. La MammAvventura: è una mamma che cerca esperienze estreme. Prende in considerazione solo viaggi in località che la maggior parte di noi non sa nemmeno che esistono (io ho scoperto ad esempio che al largo dell’India esistono delle isole con accesso super limitato); sceglie esperienze ad alto contenuto adrenalinico come dormire sulle tende sopra le auto in un safari o fare rafting con il neonato nella fascia. La MammAvventura predilige le vacanze low budget e non teme i microbi, il suo obiettivo è crescere dei futuri stuntman.

    che mamma viaggiatrice sei
    La MammAvventura e’ sempre pronta a vivere esperienze emozionanti.
  2. La Mamma Globetrotter: variazione della MammaAvventura non condivide però la filosofia del viaggio low cost. Il suo bambino ha il passaporto appena uscito dall’ospedale e prima delle elementari su quel documento compariranno già i timbri di un diplomatico. La Mamma Globetrotter partirebbe per un volo intercontinentale anche per un weekend lungo e programma i viaggi con almeno un anno di anticipo non appena viene pubblicato il calendario scolastico dei figli.

    che mamma viaggiatrice sei
    La Mamma Globetrotter ha gia’ preso l’appuntamento per l’emissione del passaporto ancora prima che il piccolo nascesse.
  3. La Mamma “Stessa spiaggia – stesso mare”: il suo sogno nel cassetto è comprare la seconda casa di fronte al bagno dove trascorre ogni sacrosanta estate da quando è bambina. È un’abitudinaria e preferisce il comfort di un posto che conosce bene e con tutti i servizi, rispetto alla scomodità e all’incognito di una nuova meta. Se per una serie di congiunzioni astrali deve modificare il suo piano, si fionderà in un’agenzia di viaggi per prenotare una settimana all inclusive in un villaggio o su una nave da crociera. E l’anno successivo tornerà alla stessa spiaggia, sia mai.
  4. La Mamma TripAdvisor: indipendentemente dalla meta delle sue vacanze, mesi prima di partire legge almeno tre guide diverse e un numero infinito di blog sulla sua destinazione. Scandaglia tutte le recensioni presenti su Tripadvisor, Google, Booking e qualunque portale di opinioni e partecipa attivamente in almeno 10 gruppi Facebook legati al tema dei viaggi. La MammaTripAdvisor ha sempre un piano D, nel caso l’A, il B e il C non siano andati per il verso giusto e adora programmare la vacanza con una tabella di marcia precisa al millisecondo. Ovviamente questa mamma è felice di dispensare consigli ed opinioni su “la qualunque” dalla crema solare da usare alle Maldive alla app che vi farà risparmiare sul servizio babysitting.

    che mamma viaggiatrice sei
    La Mamma Trip Advisor programma il viaggio in tutti i dettagli
  5. La Mamma Blogger: sempre con lo smartphone in mano per scattare centinaia di foto di ogni momento della vacanza e raccontare sui social rigorosamente in real time quanto il piccolo Ildefonso si stia divertendo mentre dorme-mangia-gioca-guarda fuori dalla finestra. La Mamma Blogger è alla costante ricerca di esperienze nuove ed autentiche da vivere con i propri figli e condividere con altre mamme sul blog e nella vita reale. La Mamma Blogger può essere anche Globetrotter e TripAdvisor, ma non sarà mai e poi mai una mamma Stessa spiaggia stesso mare.
  6. La Mamma Amuchina: detta anche Ipocondriaca. Vede microbi e germi dappertutto, il suo peggior incubo sono le mani sporche e le possibili malattie in vacanza (prima durante e dopo). La Mamma Amuchina legge con cura le recensioni solo alla voce pulizia ed esplora la camera o l’appartamento munita di prodotti per le pulizie e guanti bianchi prima di far accedere il resto della famiglia. Non si muove senza una scorta di disinfettanti, salviettine e un kit di medicinali per ogni evenienza. Per sicurezza tiene a casa i figli da scuola in profilassi prepartenza (sia mai che si ammalino e salti la vacanza) e post rientro (potrebbero diffondere qualche batterio non autoctono).

    Blogging che passione
    La Mamma Blogger documenta ogni istante della vacanza.
  7. La Mamma “Trasloco”: quella che se potesse si porterebbe dietro la casa intera con tutte le provviste per l’intera vacanza e cambi per le 4 stagioni (metti mai che alla piccola Sigismunda di 2 anni manchi l’abito da cocktail). La Mamma Trasloco combatte sempre una guerra freddacon gli addetti al check in per riuscire ad imbarcare tutti i suoi bagagli che superano solo leggermente i limiti della compagnia aerea. Per poi disperarsi quando deve trascinare le valigie all’arrivo. Il bagaglio a mano dei bambini viene riempito fino all’ultimo centimetro o in alternativa quando viaggia in auto stipa la vettura all’inverosimile offuscando la visione dagli specchietti e montando un bel portapacchi anni 70.
  8. La Mamma Low Cost: il suo motto è viaggiare il più possibile spendendo il meno possibile. La mamma Low Cost analizza le offerte come un cane da tartufo alla ricerca della combinazione più conveniente; sceglie mete ancora poco turistiche o rigorosamente fuori stagione nel nome di un turismo radical chic, per evitare la massa e spendere meno. Conosce tutti i trucchi per prenotare spendendo meno e al posto del giornale legge le newsletter delle compagnie aeree. Organizza vacanze rigorosamente fai-da-te e non teme di provare soluzioni nuove (in questo assomiglia alla MammAvventura): preferisce 5 viaggi in campeggio ad uno in hotel, e se si può fare lo scambio casa tutto di guadagnato.

    che mamma viaggiatrice sei
    La Mamma Farnesina e’ sempre aggiornata sulla situazione geopolitica mondiale.
  9. La Mamma Farnesina, stretta parente della Mamma Amuchina. La Mamma Farnesina non teme tanto i microbi, quanto i possibili conflitti: prima di scegliere dove prenotare la vacanza successiva fa un’attenta analisi della storia geopolitica della meta in questione per escludere possibili luoghi di calamità naturale o umana. Fa girare i bambini con un braccialetto GPS tipo quello dei carcerati in condizionale per non perderli mai di vista. Acquista sempre delle assicurazioni con copertura super full per ogni tipo di evenienza (dallo smarrimento del bagaglio all’invasione delle cavallette).

 

Io sono un incrocio di Mamma Blogger, Trip Advisor e Low Cost, anche se devo ammettere che non disdegno una vacanza più comoda e dai ritmi meno frenetici di una volta. E tu che mamma sei??? Scrivilo nei commenti o racconta quale altra mamma tipo hai conosciuto.

Potrebbe interessarti anche:

Come il blog mi ha cambiato la vita (ma non il lavoro)

Viaggiare con i bambini: DisAvventure Formato Famiglia

 

cropped-noi
Qualunque Mamma Viaggiatrice sei, l’importante e’ viaggiare insieme divertendosi!
Annunci

8 Comments

  1. Credo di essere quasi tutte le mamme descritte, tranne la mamma trasloco! Ogni viaggio in famiglia deve essere studiato e pensato per i nostri figli e per fargli vivere emozioni uniche ma senza portarsi casa dietro! L’Amuchina ok lho usata nei bagni pubblici di Angkor Wat perché li era impensabile per una bimba di 1 anno e mezzo fare il cambio pannolino!!

    Mi piace

  2. ahahaha molto simpatico questo post! IO rientro decisamente in più di una categoria!! mamma tripadvisor e per forza di cose anche quella blogger. Poi ci sarebbe il mio compagno, lui invece è perfetto come mamma amuchina 🙂 vale comunque ?

    Mi piace

  3. Le hai descritte simpaticamente proprio tutte! Penso di essere stata un mix di quasi tutte le descrizioni che hai fatto… Grazie. Leggerti é stato un piacere. A presto. Ti seguo!

    Mi piace

  4. Uhhh mi hai messo in crisi. Ho fatto cose e viaggi azzardati con nanetto in fascia a dire il vero, ma non rafting!! e qualche ora dopo essere rientrati dall´ospedale e dal ricovero post parto, stavamo comprando i voli e avviando il passaporto. Sono blogger ma non sto tutta la vacanza col telefono in mano. Comunque el post!

    Mi piace

  5. Io sono una mamma 1, 2, 3, 4, 5, 9. E da quando non devo più portarmi dietro un adolescente inc…. oso perchè è diventato un viaggiatore autonomo che viaggia per conto suo con i suoi amici e verso le mete che dice lui, sono una mamma apprensiva ma più felice. 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...