Come il blog mi ha cambiato la vita (ma non il lavoro)

Ingirovagandomum, blog birthday

Il 20 agosto Ingirovagandomum compie un anno: sono già passati 365 giorni dal primo brevissimo post che ho scritto – Ricomincio da me – e mentre pensavo a come festeggiare questo traguardo mi sono accorta di quanto scrivere questo blog abbia cambiato la mia vita. Il lavoro invece è sempre quello. Ma d’altronde non capita tutti i giorni di lavorare per una casa d’aste.

Quando ho deciso di riaprire un blog, sapevo che il motore che spingeva tutto era la mia passione per i viaggi e per la scrittura. Non ho mai pensato che il blog potesse un giorno diventare un lavoro, e vi assicuro che per me questa dimensione della passione ha alleggerito il tutto. Nessuno mi obbliga a scrivere e posso scegliere le mie mete di viaggio se mi ispirano e rientrano nella quadratura astrale di interesse, ferie e budget. Niente di meno e niente di più.

blog birthday, ingirovagandomum
Autoritratto scattato al mercato del Balon di Torino, nelle mie 36 ore di liberta’.

Avere una passione non significa però prendere le cose alla leggera, anzi da quando ho iniziato scrivere dei miei viaggi sul blog mi sembra di viaggiare in maniera molto più consapevole e attenta: mi appunto i dettagli, colleziono biglietti da visita e brochure, scatto più foto d’insieme e non solo di particolari. È come se viaggiassi con i sensi amplificati per cercare di cogliere il massimo da una destinazione per poi raccontarla. Se penso all’anno che ho trascorso in Germania durante il Servizio Volontario Europeo, ho visitato moltissime città tanto che la cartina appesa in camera era piena di puntine, ma di tutti quei viaggi ho dei ricordi sfumati in cui una città si sovrappone ad un’altra. Sarà che sono passati 13 anni, sarà che il mio blog dell’epoca era più un diario sulla mia vita all’estero che non un blog di viaggi, ma ora cerco di vivere appieno i miei viaggi con tutti i sensi allerta per poterli raccontare al meglio.

centenario, cosa vedere a Vittorio Veneto
Serravalle in festa per Vi Ve Vintage, la festa dedicata al Vintage che ha colorato il centro

Ingirovagandomum mi ha anche permesso di vedere con occhi diversi i luoghi della mia quotidianità e provare a raccontarli in maniera interessante alle persone che non li conoscono. Lo ammetto, a volte ci vuole un po’ di buona volontà, perchè Piacenza e Vittorio Veneto non sono proprio delle mete turistiche da strapparsi i capelli, però hanno un loro perchè, soprattutto le valli e i borghi. Questa spinta a raccontare, mi ha portato a cercare di sfruttare tutte le occasioni per viaggiare, scoprire, esplorare: da mamma questo significa a volte potersi ritagliare solo una serata, o un giorno via o dover rinunciare al viaggio tour de force, perchè con un bambino semplicemente si viaggia ad un ritmo più lento.

Cercare mete meno battute mi ha permesso di scoprire la Valle di Ledro nella nostra prima vacanza da soli mamma e figlio o esplorare la città di Vicenza in un’assolata giornata di inizio agosto, e capire che è un gioiellino imperdibile per gli amanti dell’architettura.

Valle di Ledro con bambini, Locca
Uno scorcio del paese di Locca, dove il tempo si e’ fermato.

Scrivere un blog significa imporsi un minimo di autodisciplina e darsi degli obiettivi: nel 2018 ho deciso di scrivere meno e meglio e questo sta indubbiamente portando i suoi risultati. Scrivere meno vuol dire in ogni caso pubblicare un post a settimana, smettendo di guardare la televisione o di perdere tempo su internet o sui social. Perchè un blog richiede tempo e attenzioni: trovare l’equilibrio giusto tra gli impegni della vita di tutti i giorni, il tempo per scrivere, sistemare le foto, promuovere i post non è sempre facile. Avere una passione creativa come un blog per me è anche un modo per staccare la spina alla sera dalla frenesia della giornata. Quando mio figlio dorme, mi metto al tavolo della cucina, apro il pc, inizio a scrivere e lascio da parte le paturnie della giornata che sta per finire.

Secondo me è essenzialmente una questione di scelte: faccio una cosa perchè mi piace, mi fa star bene e quindi sono disposta ad investire del tempo. C’è chi pratica uno sport, chi fa l’uncinetto e chi scrive un blog. La dimensione della passione mi permette in ogni caso di non sentirmi in colpa se in un determinato periodo non sono riuscita a mantenere la tabella di marcia che mi ero data. Ma avere degli obiettivi serve come bussola per capire se quello che sto facendo ha un senso e sta seguendo la direzione giusta.

blog birthday, ingirovagandomum
Un blog non va mai in vacanza, anzi ne ho approfittato dei momenti di relax durante il riposino pomeridiano di mio figlio per scrivere dal terrazzo che guardava il lago di Molveno.

I blog di oggi sono molto diversi da quelli di ieri, ve lo dicevo prima: ora bisogna curare il posizionamento, le parole chiavi, la SEO, la grafica, la promozione sui social (e qui si aprirebbe un mondo a parte). Vuol dire che senza essere degli esperti di informatica, bisogna imparare molte cose nuove e cercare di tenersi aggiornati. Anche per chi come me apre un blog a livello amatoriale. Se siete alle prime armi e state pensando di aprire un blog, vi consiglio di leggere Appunti di blogging e web marketing, scritto da Agnieszka Stokowiecka. Il suo manuale è davvero ricco di consigli utili ed esempi pratici, ma soprattutto la donazione che farete è per una causa importante ed aiuterà l’associazione Onlus La Casa di Sabbia a sostenere famiglie con bambini disabili gravi.

Tornando a noi, scrivere un blog mi ha fornito anche delle competenze spendibili professionalmente: avere delle conoscenze di base sulle dinamiche dei social, sui siti internet e sul web marketing mi ha permesso di gestire senza grossi problemi la sostituzione maternità della mia collega che si occupava di Marketing, PR e gestione della pagina Facebook della nostra azienda. Ammetto che stare seduta dall’altro lato del tavolo e valutare il media kit di una casa editrice e discutere di una collaborazione è stato molto istruttivo e stimolante.

Blogging che passione
Scrivere un blog e’ un modo per unire le mie passioni: viaggiare, scrivere, fotografare.

Nell’infinito mondo della rete, ho anche avuto l’occasione di conoscere virtualmente diverse blogger, che mi sono di stimolo ed esempio. La vita vera sta al di fuori dello schermo, ma esistono anche realtà di collaborazione e confronto sul mondo del blogging o dei viaggi con bambini che mi hanno permesso di crescere e imparare cose nuove. E chissà che magari un giorno con qualcuno si abbia l’opportunità di conoscersi di persona.

Non ho invece mai pensato di mollare tutto e cambiare vita, perchè la mia vita in fondo mi piace, soprattutto ora che sono riuscita a conciliare meglio il mio essere mamma con la mia voglia di viaggiare. E, cosa non trascurabile, anche il mio lavoro in fondo mi piace, quindi rimango felicemente una blogger per passione.

Buon compleanno Ingirovagandomum!

blog birthday, ingirovagandomum
Buon compleanno Ingirovagandomum!

Se ti incuriosisce sapere qualcosa di più sul mio lavoro, qui racconto una giornata all’asta, ovvero L’America per un giorno a Caorso.

Se invece vuoi sapere com’era la vita da blogger 13 anni fa, puoi fare un viaggio nel tempo insieme a questo post.

Annunci

47 Comments

  1. Ho preso da poco anche io questo interessante e-book e non vedo l’ora di leggerlo! concordo con te, la passione va vissuta ed alimentata e andare alla ricerca delle mete meno battute … è una delle cose che più mi piace fare!

    Mi piace

  2. Mi ci sono ritrovata tanto in questo post. Ho anch’io il privilegio di un lavoro e una grande passione che mi spinge a viaggiare e scrivere. Curare il blog ha significato scoprire mondi e realtà nuove, acquisire, forse, nuove competenze e soprattutto entrare in contatto con persone interessanti. Grazie. Ti seguo

    Piace a 1 persona

    1. In questo momento spesso sembra che l’unico modo per essere felici sia mollare tutto e cercare fortuna all’estero, magari facendo il travel blogger. Sono molto contenta di non essere tra le poche voci fuori dal coro. Grazie, ti seguo anch’io volentieri

      Piace a 1 persona

  3. Bell’articolo veramente, sono d’accordo specialmente quando sottolinei, quanto in Italia ci siano dei borghi tutti da scoprire. Fai riferimento a Vittorio Veneto, è vero non è una super meta turistica, ma ha dei bellissimi scorci, delle cose da raccontare, come tanti altri paesi italiani. Un saluto anna

    Piace a 1 persona

  4. Sono assolutamente d’accordo con tutto quello che scrivi! Anche per me il blog rappresenta una passione e non un lavoro, e questo mi permette di prenderlo più “alla leggera”, nonostante anche io ora viaggi sempre con gli occhi più aperti e l’orecchio più teso 😀 perciò mi ritrovo molto in quello che dici. Buon compleanno al tuo blog anche da parte mia. ❤

    Piace a 1 persona

  5. Prima di tutto… buon compleanno Ingirovagandomum! 🙂 Uno dei primi blog a cui mi sono affezionata e uno dei miei preferiti in assoluto! Anche il mio blog sta per compiere un anno, e non posso che condividere tutto ciò che hai scritto. La passione per la scrittura, i viaggi, la fotografia (e la montagna!) sono i moventi principali che mi hanno spinto al blogging, e il fatto appunto che sia solo una passione non lo rende mai pesante o forzato.

    Piace a 1 persona

  6. Ho letto con piacere questo post. Il mio blog è nato da pochi mesi ma mi sta già cambiando la vita. Hai ragione, si vede il mondo con occhi diversi ma soprattutto grazie al blog sto conoscendo tante persone con storie interessanti!

    Piace a 1 persona

  7. Anche io come te ho un blog di viaggi. Una passione che mi sta prendendo sempre più e che coltivo perché è qualcosa che mi piace. Scrivo dei miei viaggi e cerco di essere utile a chi mi leggerà come i vostri blog sono utili a me quando vi leggo. Spesso non ho tempo ma proprio come te mi sono data un minimo di rigore. Potrà un giorno diventare il mio lavoro a tempo pieno? Forse si o forse no. Ciò che conta è la passione che c’è dietro! E contano tutte le meravigliose persone che in questo nuovo viaggio chiamato blog, ho incontrato e continuo ad incontrare. Tra queste persone, una sei sicuramente tu <3!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille Simo! Sono assolutamente d’accordo con te: il blog mi ha permesso di intraprendere anche un viaggio virtuale con delle fantastiche compagne di strada, penso alla community di Travel Blogger Italiane di cui tu sei una colonna portante insieme a Paola.

      Mi piace

  8. Buon compleanno al tuo bellissimo blog!! Sono d’accordo sullo scrivere meno ma meglio, i contenuti di qualità alla fine sono quelli che vincono davvero 🙂 Anche io felice di aver iniziato questa avventura di cui non posso più fare a meno 🙂

    Piace a 1 persona

  9. Lauraaaa mi viene da piangere pensando al messaggio che ti avevo scritto in pausa pranzo che non ti e’ mai arrivato 😦 Ci riprovo 🙂
    Dicevo che anche a me il blog ha cambiato il modo di vivere e di viaggiare. C’e’ stato un periodo in cui ho pensato di provare a farlo diventare un lavoro, ma poi ho pensato: viaggiare per forza, fotografare per forza, scrivere per forza: che passione e’? Molto meglio, secondo il mio personalissimo punto di vista, fare un altro lavoro e alzarmi ogni mattina con il sorriso pensando che sto andando a racimolare soldi per il prossimo viaggio che faro’ quando voglio io, dove voglio io e con chi dico io 🙂 E che se una sera sono stanca non devo per forza accendere il pc e scrivere.
    Lascia stare che poi lo faccio volentieri, perche’ anche per me e’ un bel modo di dedicarmi a me stessa e alla mia passione, di chiudermi in un mondo tutto mio e lasciare fuori i pensieri.
    E si, il mio modo di viaggiare e’ cambiato da quando ho aperto il blog e ho imparato ad usare la reflex: scelgo posti belli, guardo le cose in una prospettiva diversa, rincorro fenomeni atmosferici, raccolgo scontrini e volantini, prendo appunti durante il viaggio e cerco di sapere il piu’ possibile di un luogo che visito.
    E allora buon compleanno al tuo blog, che la fiamma della passione possa ardere per molti anni ancora!

    Piace a 1 persona

    1. Flavia, grazie mille per le tue parole in cui mi ritrovo moltissimo. Devo ammettere poi che io non ho mai avuto l’anima da imprenditrice e quindi trasformare il blog in un lavoro per me sarebbe una fortissima fonte di stress. No grazie, meglio godersi i viaggi per quello che sono.

      Mi piace

  10. Buon compleanno a Ingirovagandomum per il suo primo anno di vita e post! Il blog, è vero, ti cambia la vita. Il mio compirà due anni a ottobre e quando non riesco a stargli dietro mi manca, però quando ritorno ho una carica che non ho mai avuto. Da due anni è il mio rifugio e i risultati stanno giungendo pian piano in punta di piedi, ma non demordo.
    Vittorio Veneto è un pò come molti paesi di una Calabria autentica e sconosciuta. Mi ha sempre incuriosito il suo nome andando verso le Dolomiti Bellunesi.

    Piace a 1 persona

  11. Ho letto veramente con piacere questo tuo articolo e mi sono ritrovata in molte delle cose che dici. Condivido pienamente le riflessioni su passione e costanza ma soprattutto quando dici che da quando hai aperto il blog viaggi in modo più consapevole. Io ho sempre preso appunti e collezionato biglietti e depliant dei viaggi, ma con il blog tutto è diventato più preciso e più consapevole. Riesco veramente a prestare attenzione a dettagli che prima mi sfuggivano. Ed è verissimo che aiuta a staccare dalla frenesia della giornata, anche io scrivo spesso di sera: mi metto lì e il resto per qualche ora scompare. 😉

    Mi piace

  12. Come prima cosa: Buon Primo Anniversario! E’ una data importante che merita il post che gli hai dedicato: bello, appassionato, misurato e interessante.
    Anche io ho compiuto da poco un anno di attività e mi sono ritrovata in quello che hai raccontato: scrivere un blog aiuta ad amplificare i sensi durante il viaggio. Questa è la cosa meravigliosa che sto sperimentando anche io e che mi dà la forza di non smettere, anche quando le inevitabili difficoltà si presentano in questa fantastica avventura che è il blogging.

    Piace a 1 persona

  13. Auguri intanto per l’anno.. . è bello leggere queste tue riflessioni, in gran parte le condivido. Io ho aperto il blog da pochi mesi, non per lavoro ma per la passione per la scrittura. Hai ragione, pensare che non sia un lavoro facilita, fa si che si possa scrivere e seguire il blog con naturalezza, senza “marketing” senza “secondi fini”. Ma seguire il blog è anche un impegno, se lo si fa con serietà, e credo che i nostri lettori si meritino tutta le ore e l’amore che gli dedichiamo. Complimenti ancora

    Piace a 1 persona

  14. Mi riconosco in molte cose che che scrivi! Anche per me il blog corrisponde a svago e lo faccio per passione, solo che sono molto esigente con me stesso, e non ho mai bucato una data di pubblicazione! ahahah

    Mi piace

  15. Anche a me il blog ha cambiato la vita, però non il lavoro. Diciamo che avendo un lavoro fisso che non mi dispiace, non sento il bisogno di tramutarlo in una professione, però mi piacerebbe sicuramente guadagnarci qualcosina di più 🙂 in termini di relazioni umane, invece, il blog mi ha dato e mi sta dando tantissimo!

    Mi piace

  16. Che allegria che mette la prima foto, brava! Buon compleanno al blog anche se in ritardo, ed è bello che tu abbia più “consapevolezza” quando viaggi, mi ci ritrovo anche io. Quando visito qualcosa ormai lo faccio facendo mille domande e chiedendomi come le racconterò.

    Mi piace

  17. Innanzitutto auguri – in ritardo – per il compleanno del blog! Mi ritrovo in una situazione più o meno simile alla tua e mi ritrovo anche nelle tue parole: il blog in un certo senso ha cambiato la mia vita o comunque alcuni aspetti di essa, ma non il lavoro. Nemmeno io ho l’ambizione soprattutto alla mia età 😉 di poter trasformare questa passione in una professione, e questa cosa mi ha permesso di avere un approccio serio ma non “da ansia”. Non decido i miei viaggi in base al blog, ma in base a quello che posso permettermi in quel momento in termini di finanze e di giorni di ferie, e scrivo quello che mi va di scrivere. Per me è un modo perfetto per sfogarmi e per svagarmi: il tuo paragone con chi fa uno sport infatti è super azzeccato!
    Buona giornata 🙂

    Mi piace

  18. Belle le tue riflessioni sul blogging, e su come le competenze che acquisisci per te stessa alla fine ti tornino utili anche sul lavoro. Ti immagino alla scrivania a valutare il media kit altrui dopo aver imparato tu stessa cosa sia e come farlo… Un’esperienza che riassume un po’ la vita! In bocca al lupo! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...