4 viaggi alla scoperta del Canada

Ritorna il nostro appuntamento con #12mesiper12blogger alla scoperta di un Paese al di fuori dell’Europa con una blogger che lo conosce molto bene: chi meglio di Dani Gelosa di NoiconleValigie poteva raccontarci il Canada? Daniela e la sua famiglia hanno fatto ben 4 viaggi on the road in questo meraviglioso Paese e in questa intervista ci danno un sacco di consigli utili per organizzare un viaggio oltreoceano.

Ciao Daniela! Innanzitutto grazie per la tua disponibilità; la prima domanda sorge spontanea: Perché organizzare un viaggio in Canada?

Se desiderate un viaggio all’insegna della natura, dove rimanere senza fiato davanti agli immensi spazi verdi incontaminati e dove incontrare un’innumerevole quantità di animali in libertà, il Canada fa assolutamente per voi!

12mesiper12blogger, Canada
Il Canada e’ una terra sconfinata con paesaggi mozzafiato dove immergersi nella natura selvaggia.

Dacci qualche consiglio da esperta per organizzare un itinerario in Canada
In Canada c’è l’imbarazzo della scelta. Numerose sono le zone da visitare, ognuna con caratteristiche diverse. Noi ci siamo stati 4 volte e ogni viaggio è stato la scoperta di un ambiente diverso, sempre nuovo ed affascinante.

Il Quebec è la zona francofona del Canada, forse più raffinata ed europea. Da non perdere la elegante Quebec City, il fiordo del Saguenay e l’avvistamento delle balene alla foce del fiume San Lorenzo.

12mesiper12blogger, Canada
Quebec City ricorda molto le capitali europee.

L’Ontario è invece la zona più americana, con le immancabili Cascate del Niagara, ormai molto conosciute e turistiche, ma sempre incredibili; inoltre i boschi incontaminati dell’Algonquin Park, per un’esperienza in mezzo alla natura.

12mesiper12blogger, Canada
Dovunque andiate in Canada vi immergerete nella natura: qui siamo nell’Algonquin Park in Ontario

La Nova Scotia e Prince Edward Island sono forse meno turistiche, ma davvero mozzafiato con le loro spiagge di sabbia rossa, i loro pittoreschi fari e l’immancabile Bay of Fundy, con i suoi paesaggi costieri e le innumerevoli balene.

12mesiper12blogger, Canada
La Nova Scotia e Prince Edward Island sono caratterizzate da fari pittoreschi.

British Columbia e Alberta sono caratterizzate invece da una natura ancora più selvaggia. Sicuramente la zona tra Banff e Jasper è davvero spettacolare con montagne, laghi azzurri e tanti animali. Anche la Vancouver Island, con il Pacific Rim National Park, i suoi alberi secolari e le sue pozze d’acqua scavate nella roccia.

12mesiper12blogger, Canada
Se ci spostiamo sulla costa ovest, troviamo lo stato di British Columbia e l’Alberta dove la atura diventa ancora piu’ aspra e selvaggia.

Se potessi scegliere e tornare indietro tra le tante esperienze fatte e i luoghi visitati quale rifaresti assolutamente e consiglieresti di provare?

Numerosi sono i luoghi che si potrebbero consigliare durante una visita del Canada: cercheremo di individuarne uno per ogni zona che abbiamo visitato.
In Quebec un luogo molto apprezzato è lo Zoo Sauvage di St-Félicien, meta indicatissima per le famiglie, ma anche per gli adulti amanti della natura e degli animali. La visita inizia in uno zoo abbastanza classico, dove però è prevista la coabitazione tra animali di specie diverse in ambienti aperti e senza gabbie; è visitabile seguendo percorsi sopraelevati che attraversano diversi settori che richiamano le differenti zone climatiche
e geografiche. Si continua poi con la parte più spettacolare, in una grandissima area verde popolata dalle specie animali del Nord America. La visita avviene con un trenino munito di grate, che consente di incontrare in tutta sicurezza gli animali selvaggi nel loro ambiente. Orsi bruni, caribù, cervi, bufali e molto altro, che vivono indisturbati nel loro habitat, insieme a ricostuzioni di abitazioni dei primi coloni, capanne di legno dei
boscaioli e tende dei nativi.

12mesiper12blogger, Canada
Un viaggio in Canada significa trovarsi faccia a faccia con animali che vivono liberi e industurbati nel loro habitat naturale.

Nella zona dell’Ontario sicuramente non sono da perdere le Thousand Islands, l’arcipelago tra USA e Canada che si estende per 80 km sul fiume San Lorenzo. Si tratta di 1864 isole di diverse dimensioni, alcune così piccole da ospitare appena un cottage in legno. Qui chiunque può avere il proprio isolotto privato, con un castello, una casetta di pescatori o una lussuosa villa… ogni isola è un mondo a sé. Per visitare questa zona è
possibile scegliere una delle innumerevoli crociere che vengono organizzate.

12mesiper12blogger, Canada
Non vi piacerebbe avere un’isola tutta per voi? Qui tra le mille isole e’ possibile.

A Prince Edward Island consigliamo di non perdere Greenwich Beach, all’interno del PEI National Park e al di fuori delle zone turistiche di North Shore. Ha le più grandi dune di sabbia dell’isola e per raggiungerla ci sono passerelle e sentieri che si snodano attraverso paludi e prati. Un paesaggio davvero particolare, quasi fiabesco.

12mesiper12blogger, Canada
Dune di sabbia e prati per arrivare all’oceano: sia sull’Isola di Prince Edward, una zona non ancora frequentata da molti turisti.

In Alberta, un luogo che consigliamo vivamente è Moraine Lake. Si tratta di un lago non lontano da Banff, circondato da fitti boschi e montagne imponenti. L’azzurro dell’acqua è davvero fantastico, uno spettacolo che non si dimentica facilmente. Un angolo di paradiso, dove regnano la pace e il relax… ma dove non è difficile incontrare degli orsi, soprattutto la mattina presto e all’imbrunire.

12mesiper12blogger, Canada
Il parco nazionale Bannf e’ tra i piu’ famosi del Canada: in zona non perdete Moraine Lake.

Una curiosità che ti è rimasta particolarmente impressa di questo Paese?

Non si può parlare di Canada senza menzionare lo sciroppo d’acero. Si tratta del liquido zuccherino ottenuto bollendo la linfa dell’acero da zucchero e dell’acero nero. Il Canada
è il maggior produttore di questa specialità: è responsabile di oltre l’80% della produzione mondiale e il 75% è prodotto nel Quebec, il resto in Ontario, New Brunswick e Nova Scotia.
La produzione si concentra nei mesi di marzo e aprile, a cavallo tra inverno e primavera. È questo il momento in cui l’alternarsi di gelo e temperature miti provoca una pressione all’interno dell’albero, favorendo la colata della linfa attraverso un sistema di raccolta che non danneggia le piante.

12mesiper12blogger, Canada
In un viaggio in Canada bisogna assaggiare lo sciroppo d’acero: perche’ non soggiornare dove viene prodotto in una Cabane a’ sucre?

Visitando queste zone, è d’obbligo fermarsi almeno in una Cabane à Sucre, il luogo tradizionale dove si raccoglie, lavora e confeziona lo sciroppo d’acero. Spesso si tratta di vere e proprie capanne di legno in mezzo ai boschi, con annessa una cucina, per assaporare un pasto a base di sciroppo d’acero, che solitamente comprende zuppa, bacon, fagioli, pancake e dolci.
Ovviamente adoriamo questa specialità canadese, soprattutto sui pancake. Ogni volta che li mangiamo, mio figlio esclama “Mhhh, che profumo di Canada!”.

Se il racconto di Daniela vi ha incuriosito, vi consiglio di visitare il suo blog  e la sua pagina facebook dove potete trovare tanti itinerari di viaggio con bambini e senza glutine.

Nei mesi precedenti grazie a #12mesiper12blogger abbiamo esplorato:

la Nuova Zelanda,

la Siberia

l’Australia

la Giordania

Le Hawaii

Se questo articolo ti è piaciuto, segui Ingirovagandomum su Facebook per non perdere i prossimi appuntamenti in giro per il mondo!

 

Annunci

26 Comments

  1. Una volta mi sono imbattuta in una foto dell’Emerald lake che mi ha fatto aprire un mondo: come un vaso di Pandora, alla scoperta delle bellezze del Canada. Decisamente nella mia wishlist (viaggio estivo)!

    Mi piace

  2. Tanti anni fa sono stata in Quebec! Montreal e Quebec City mi hanno stregata! Un viaggio indimenticabile, durante il quale ho conosciuto un Canada gentile e signorile. Ora come ora, andrei in Nova Scotia, per immergermi in spazi selvaggi e freschi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...