Buon Compleanno a Me

Quello che ho imparato su di me

{Post scritto di pancia su un treno tra Conegliano e Milano il 2 gennaio. Per raccontare quello che ho imparato su di me in questi 36 anni e farmi gli auguri.}

Festeggio il mio compleanno seduta su un treno, con la campagna che sfreccia attorno al finestrino. Mi sembra un buon modo per inaugurare un 2018 girovagando. Il sole si é fatto spazio tra le nuvole ed il cielo é diventato di nuovo blu verso la montagna mentre si fa invece piú pallido in pianura. Questo treno mi regala un passaggio fugace in mezzo alla laguna veneta: sfioro Venezia, la vedo, bellissima come sempre, sospesa tra cielo ed acqua.

IMG_20180102_221714_141
Venezia tra cielo ed acqua, scatto rubato dal finestrino del treno.

Sono un’anima irrequieta, c’é poco da fare. Ormai a 36 anni credo di averlo capito e di aver imparato a conviverci. Non che sia stato facile, tutt’altro.

Ho imparato a compensare. Ad esempio lavoro da ormai quasi 10 anni nello stesso posto. E mi piace quello che faccio. Mi piace soprattutto che mi lasci spazio per fare altro, cioé quello che mi appassiona davvero.

Ho imparato che le passioni sono il sale della vita, una valvola di sfogo, uno spazio per me: che si tratti di scattare fotografie, scrivere o camminare. Le passioni salvano la vita, sono un modo di colorare la quotidianitá, di renderla piú densa.

IMG-20170805-WA0014[1]
Camminare in montagna: che fatica, ma quante soddisfazioni!

Ho imparato che viaggiare fa parte di me, ed é una cosa a cui non sono disposta a rinunciare.

Posso viaggiare da sola.

Posso viaggiare con delle amiche.

Posso viaggiare con la mia famiglia.

Posso viaggiare ed esplorare stando vicino a casa, l’ho fatto durante queste vacanze di Natale, ma ho bisogno ogni tanto di poter fare uno zaino e partire libera di esplorare. Anche quando questo significa partire senza mio figlio ed il mio compagno. Mi piacerebbe essere una di quelle famiglie che girano il mondo con il sorriso ed una certa leggerezza, ma questa immagine non entra nella nostra cornice. Ogni famiglia é fatta a modo suo e cerca di trovare il proprio punto di equilibrio. E cosí capita a noi. Anche se questo a volte significa non essere tutti insieme.

Ho imparato a rinunciare o meglio a scegliere pensando a quello che é meglio per mio figlio. E quindi tra un giro a Treviso e una mattinata a giocare sulla neve non ho avuto esitazione: siamo tornati bambini a fare su e giú con uno slittino. Ed é stata una mattinata magnifica.

Quello che ho imparato su di me
Giocando sulla neve. Certe scelte diventano molto piu’ facili quando si ha un bambino.

Ho imparato che non si smette mai di imparare. Che le persone non vanno date per scontate. Che fare la mamma ti impegna 24 ore al giorno, ma sei una donna oltre ad essere una mamma. Che la vita é una e una sola, ed occorre valutare attentamente se é meglio avere dei rimorsi o dei rimpianti alla fine.

E allora Buon Compleanno a Me.

Quello che ho imparato su di me
Il piccolo esploratore ed io sulla neve

Ai viaggi che ho fatto e alle persone che ho incontrato e mi hanno reso la persona che sono oggi. Ma soprattutto ai viaggi che faró ed agli incontri che questi viaggi porteranno con sé.

A quello che ho imparato finora ed a quello che impareró in questo 2018 appena iniziato. A mio figlio, che mi aiuta e costringe ad essere una persona migliore, perché merita di avere una mamma che faccia del suo meglio per lui.

Ed al mio compagno, che mi sopporta, perché al di lá di tutto avere a che fare con me non é sempre una passeggiata.

Annunci

39 Comments

  1. Abbiamo letto tutto d’un fiato questo bellissimo articolo.
    Adoriamo il modo in cui, in un mondo pieno di persone che prendono e partono mollando il lavoro, tu abbia parlato dell’apprezzamento nei confronti del tuo perché ti permette di essere viaggiatrice oltre che persona.
    Tanti cari auguri di buon compleanno!
    Un abbraccio,
    Angelica e Christian

    Mi piace

    1. Grazie mille! Io amo leggere le storie di chi molla tutto ed esplora il mondo (con o senza figli), ma ho capito che non e’ la mia strada. Ed ho imparato che vedere il bicchiere mezzo pieno apprezzando quello che si ha (lavoro, famiglia, amici, una casa, star bene) aiuta a vivere meglio le proprie giornate.

      Mi piace

  2. “Le passioni sono il sale della vita”, quanta verità nelle tue parole. Cosa sarebbe senza i viaggi, le passeggiate e il giusto tempo da dedicare alle proprie passioni. Perché prendersi il proprio tempo significa amare se stessi, e se non ti ami come fai ad amare gli altri? Buon compleanno e buon anno a te.

    Mi piace

  3. Buon compleanno cara! Parole in cui mi ritrovo completamente, le tue. Sono particolarmente in linea con te quando dici che l’immagine della famiglia perfetta non entra nella vostra cornice. Finalmente qualcuno che non ostenta sorrisi a 200 denti. Che poi, quante di queste immagini rispecchiano fedelmente la realtà? Eppure, si può essere felici, nonostante le imperfezioni. Buoni viaggi a te ❤

    Mi piace

  4. bello questo post, si sente che lo hai scritto di pancia, perchè vero e perchè tocca. condivido che le passioni colorano la vita e i viaggi ne sono una parte fondamentale. auguri in ritardissimo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...